Salute in Pillole

PREVENZIONE DEL DANNO DA UV

 

SOLEIl danno da radiazioni UV non sempre è immediatamente percepibile come nel caso delle scottature (che in casi gravi possono essere definite ustioni). A volte il danno è profondo ed interessa meccanismi molecolari che, se non immediatamente corretti dal nostro sistema di difesa cellulare, possono portare a conseguenze anche molto gravi per la nostra salute.
Schematicamente abbiamo voluto elencare le modalità con le quali è possibile limitare i danni da esposizione solare:

 

 

 

  • Limitare il più possibile l’esposizione alla luce solare nelle ore più calde, tra le 10 e le 14.
  • Indossare cappello, occhiali da sole.
  • Usare creme solari protettive applicandole sulla pelle in modo uniforme almeno ogni due ore oppure dopo aver lavorato, nuotato, fatto attività fisica all’aperto.
  • Spalmare bene la crema su tutto il corpo
  • Evitare l’uso di lampade o lettini abbronzanti, soprattutto prima dei 18 anni.
  • Non esporsi al sole se si stanno assumendo alcuni farmaci, per evitare reazioni di fotosensibilità. In caso di dubbio, consultate il vostro medico o il farmacista.

 

BIMBO CHE PIANGEIn particolare, specie per i più piccoli:

  • Tenete i lattanti e i bambini piccoli al riparo dal sole il più possibile durante il primo anno della loro vita.
  • Non dimenticare orecchie, naso, labbra e contorno occhi del bambino. Evitare il contatto con gli occhi e con le palpebre.

 

 

LINK UTILI: